Tanto vale il mio cappello che .........

Pubblicato il da antonio sassanoil

Capita spesso a molti di noi di vedere gente che senza un lavoro ufficialmente espresso o spesso senza particolari professionalità in poco tempo li vedi girare con automobili di lusso, li incontri  dapertutto facoltosi, eleganti, e allora commenti fors'anche con un pizzico d'invidia - quello ci sà fare-.Altri si improvvisano imprenditori, aprono aziende, assumono operai poi in breve tempo chiudono e lasciano i loro dipendenti senza lavoro spesso senza gli ultimi mesi di stipendio,capannoni irrimediabilmente chiusi, ma sempre con macchinoni e portafogli gonfi,e, ripartono con altre iniziative.Politici che crearono consenso facendo passare i diritti come piaceri personali approfittando dei loro ruoli istituzionali indirizzano fiumi di denaro verso amici improbabili imprenditori forse soci occulti e, intanto si arricchiscono,vengono scoperti processati ,condannati come il caso di un noto assessore della nostra regione,e,poi rieletti e di nuovo ai posti di potere.Anche di questi trà invidia e rassegnazione si dice - ci ha saputo fare-.Ma quando una persona che nel giro di qualche decennio dal nulla diventa uno dei più ricchi d'europa, sapendo come vanno le cose in questo nostro paese, non me la sento di dire semplicemente che ci ha saputo fare e, ne mi meraviglia che decine di giudici vogliano vederci chiaro.
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post