forse

Pubblicato il da antonio sassano

Cambiano i tempi ,come anche le usanze, i modi di dire e di conseguenza il significato delle cose che facciamo e diciamo. Una volta si diceva si ,non ok , si scrivevano lettere si mandavano cartolline dai luoghi di villeggiatura ,ora si mandano e.mail. Una volta si partiva per un fine settimana ,ora si parte per un wik-end e di questi tempi sempre men wik e molto end. Ci sitrovava in piazza ,si discuteva , si solidarizzava, si scambiavano auguri e non come oggi su facebok. Si diceva bastardo ai figli di nessuno ed ora lo si dice a chi vive con la vendetta e la meschinità nell'animo. Si facevano chilometri a piedi o in bicicletta ,oggi si prende l'auto anche per andare al bagno. Un tempo si parlava tanto e ci si amava col cuore ,oggi si chatta tanto, si ama tutti senza amare nessuno. Ascoltavamo tanta musica e ne ascoltavmo le parole, i ragazzi oggi ascoltano soltanto rumore , guardano il grande fratello mentre non si accorgono che il vicino magari muore di fame. Cambiano i valori e il significato della vita e del tempo che scorre. Forse dovremmo buttare all'aria telefonini, tablet e via scorrendo, forse dovremmo riprendere vecchie abitudini e tornare ad ascoltare di più i suoni della vita , forse.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post