la strada

Pubblicato il da antonio sassano

la strada

C’è un momento della sera in cui è particolarmente gradevole indugiare per le strade del paese. È quel momento che precede la sera ed è troppo presto per accendere le luci e troppo tardi per distinguere bene il circostante. È un’atmosfera magica, da assaporare con il fiato sospeso, tanto l’attimo è fuggente. Nell’aria si avverte qualcosa che fa vibrare il nostro essere e la nostra sensibilità si fa più attenta.Mi son preso qualche giorno di vacanza e mi è caro passeggiare a quell’ora, lungo quella strada che percorrevo ogni giorno, ragazzino, inseguendo i miei sogni. Allora quella strada era viva, piena di gente, rumorosa , le persone che incontravo erano tante e le conoscevo tutte. Ora, con meno sogni, ma con il desiderio di rivivere emotivamente quei momenti, cammino e osservo attento. Tutto innanzi al mio sguardo è uguale negli sfondi che intravedo tra le nuove case ma è diverso nei particolari. È uno scenario molto meno popolato, ed io mi sento solo. Nessuno saluta me e nessuno ho da salutare io. Ho provato più giorni a rifare quel percorso e tutto si ripete sempre uguale.La strada è deserta,sembra non avere più anima e a quest'ora della sera forse un po mi somiglia.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post