proviamo anche con Dio non si sa mai

Pubblicato il da antonio sassano

Forse non a tutti, sicuramente a molti, succede di addentrarsi in un apparente o verosimile tunnel oscuro e non riuscire a vederne lo sbocco. Forse non tutti, sicuramente qualcuno fortunatamente lo percorre senza molte conseguenze, molti altri invece, subiscono passivamente le avversità degli astri. La mente si offusca, gli impegni si moltiplicano e si ingigantiscono. L'aria si fa pesante, la vita continua con difficoltà, il cuore scoppietta dando dei segnali non sempre percepiti. le gambe traballano, i polmoni sbuffano, lo stomaco si ritorce, la vista si appanna, ogni piccolo rumore rimbomba nel cervello come un martello, tutto diventa molto complicato, chi ha la fortuna di avere vicino delle persone care che comprendono il problema, e si adoperano favorevolmente, riesce a superare in tempo ragionevolmente non elevato a rientrare nella illusa normalità, normalità che difficilmente potrà raggiungere chi si trova solo, per quest'ultimi, è necessario l'aiuto divino richiesto dai credenti, che, in confronto ai non credenti o atei, hanno una un'ancora o una spalla dalla quale possono credere in un aiuto e sperare.

Con tag riflessione

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post