per essere rispettati

Pubblicato il da antonio sassano

Quanti voti deve prendere un politico per essere rispettato ? Se una signora si presenta candidata a sindaco di Roma-capitale, viene eletta dal sessanta per cento dei votanti conterà pure qualcosa, se non altro per rispetto dei suoi elettori che l'hanno voluta al Campidoglio. Per De Luca invece non è così, il neo sindaco non è altro che una bambolina incapace e inconcludente che dovrebbe fare altro nella vita ( magari la casalinga ) non certo il sindaco ( per altro per la prima volta donna ) di una città come Roma difficilissima da governare e da risanare dopo i disastri provocati negli anni dai capacissimi politici che l'hanno amministrata. Il PD ne sa qualcosa ,per non dire molto.E comunque il Partito Democratico il sindaco di Roma ce l'aveva. Quando il sindaco Marino si rivolse alla giustizia per essere aiutato nei confronti di mafia capitale il PD invece di aiutarlo si rivolse al notaio per dimetterlo. Da qui è partita la sconfitta di Roma.Non voglio sostenere che Marino fosse perfetto ma in questa battaglia andava sostenuto.Tutti gli errori sommati hanno portato alla fuga di moltissimi elettori che difficilmente torneranno indietro con questa dirigenza,secondo me anche poco capace politicamente. Di tutto questo, della sconfitta alle amministrative a Roma ,ma anche a Napoli Torino e quasi tutti i ballottaggi dei comuni dove si è votato Renzi ne è il maggiore responsabile.Renzi poteva collaborare con fior fiore di galantuomini ma a Bersani ha preferito Verdini ai sindacati e ai lavoratori ha preferito Industriali e Confindustria e ha trasformato il PD in una specie di FORZA_DC ... le sue politche trovano il consenso di confindustria e di Felice Confalonieri pronto ad appoggiarlo ma non di tanta gente che lavora ma non arriva a fine mese, di dioccupati che hanno perso ogni speranza, di giovani senza futuro di pensionati che con la loro misera pensione fanno molte rinunce per aiutare figli e nipoti rimasti senza lavoro. Questa gente quando va a votare, almeno chi ancora ci va, mette la croce sul simbolo che in quel momento pare li rappresenti di più, e tornano a casa con la testa che contiene ancora il cervello. Non eguali a certi politici come De Luca che consapevoli o no tornano a casa con la loro onorevole testa di ....o

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post