mondo rovescio

Pubblicato il da antonio sassano

mondo rovescio
mondo rovescio

Ormai è confermato, è cambiato tutto, il mondo pare essersi capovolto e se non riesci a seguire velocemente le variazioni che subisce a cominciare dal linguaggio rischiamo di non capirci più soprattutto con i ragazzi di quest'ultima generazione, l’etica sembra si sia dissolta in un mare di oscenità.Invece di discutere si passa alla rissa, l’intolleranza ha invaso tutti i settori, non si accettano più gli atteggiamenti di chi non la pensa come te e peggio , pare non scandalizzi più nessuno passare alle maniere forti. Ma forse questa mia inquietante considerazione è suggerita più dal mio disagio in questa calda afosa estate dove persino le zanzare non mi sembrano più quelle di una volta. Quel fastidioso ronzio che ti svegliava in piena notte, almeno ti avvisava che la caccia era aperta, era una vera e propria dichiarazione di guerra, ti preparavi con le poche armi a tua disposizione: una ciabatta, un libro, forse un ormai inutile insetticida, ti ungevi con strani repellenti il cui effetto spesso non produceva gli effetti sperati, ma almeno cercavi di difenderti…. Ora le zanzare, alla pari dei peggiori nemici, agiscono con l’astuzia degna del miglior stratega, con crudeltà, con ferocia: hanno messo il silenziatore, sono ovunque e tu non lo sai, ti prendono alla sprovvista, ti aggrediscono nei punti più impensati, ed al mattino ti svegli con un occhio gonfio, un braccio cosparso di piccoli gonfiori ma dolorosi e a nulla serve cospargersi di tubetti di in'utili unguenti non alleviano il dolore e ti fanno rimpiangere con nostalgia quel fastidioso zzzzzzzzzzzz…

Con tag riflessioni

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post