moriremo berlusconiani ?

Pubblicato il da antonio sassano

moriremo berlusconiani ?
moriremo berlusconiani ?



Domenica primo Maggio, Festa del lavoro che non c'è .Sto guardando Renzi ospite da Giletti,
dopo solo un paio d’anni il giovane rinnovatore è noioso come la replica estiva di un vecchio film stravisto un milione di volte, noioso come un imitatore scarso da villaggio turistico che in repertorio ha solo le canzoni di Celentano ,di Albano o le battute dell’Abatantuono.E dire che l'Italia prima di questi ultimi 30 anni ha conosciuto pagine e figure importanti che nel bene e nel male hanno comunque contribuito a far crescere questo paese . A volte ho l'impressione che ’Italia non è mai veramente uscita dagli anni ’80 e forse non ne uscirà mai. È il nostro inferno privato, costruito dall’immaginario berlusconiano, televisivo ben prima che politico. Appena qualche settimana fa il governo Renzi ha superato la sua trentesima sfiducia, ancora una volta grazie alla vigliaccheria e all’inettitudine della minoranza PD, che pur odiando il piccolo cazzaro fiorentino ancora non ha il coraggio di intestarsene la caduta, e preferisce continuare a leccare le briciole dal pavimento della mensa, che rischiare d’esserne cacciata fuori dalle elezioni, cosa che diventa sempre più probabile ogni giorno che passa, in vista dell'appoggio al governo di quel galantuomo di Verdini. Anche se dagli ultimi sondaggi pare che persino i brandelli dell’ex Polo delle Libertà, se raccolti con lo scopettone e riuniti nello stesso cassonetto, potrebbero sconfiggere il PD al ballottaggio del Cazzarum, ammesso che la riforma decostituzionale Boschiva superi il referendum d’ottobre. Nel frattempo l'ottantenne, sputtanato in tutti i sensi possibili del termine ma ancora miliardario, da più di trenta anni è sempre lui che fa la differenza, come possiamo vedere nella partita delle amministrative romane. Moriremo berlusconiani? Probabilmente siamo già morti.

Con tag opinioni

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post