natale

Pubblicato il da antonio sassano

 natale

Nell'anno del Giubileo della Misericordia iniziato qualche settimana fa con l'apertura della Porta Santa in S. Pietro, mentre per le strade imperversa il business natalizio e con esso la finta allegria, il buone feste convenzionale, la noia ,la depressione, la stanchezza della vita che in questi ultimi anni ci sta mettendo a dura prova, pare si sia smarrito il senso vero del Natale, quasi un tradimento alla quale assistiamo impotenti,la confusione che si sostituisce alla contemplazione e alla solennità della natività così come la tradizione vuole. Pensare al Cristo sole vero ,che viene in questo mondo ,luce che illumina ogni uomo, è bello, ma altrttanto bello sarebbe ritrovare la nostra memoria , sia storica che religiosa, ritrovare il gusto e la capacità di rinascere a vita nuova. Non limitarsi al gesto della pietosa elemosina natalizia, che ci fa sentire buoni per una notte (forse anche meno) ma che non cambia minimamente la nostra vita. Riscoprire il Natale è responsabilizzarsi verso chi, ancora oggi continua a nascere nella povertà della grotta di Betlemme, verso chi non trova posto nella nostra società dello spreco. Fatto questo sarà veramente Natale, e ci sentiremo rinascere.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post