basta un bel respiro

Pubblicato il da antonio sassano

basta un bel respiro

Osservo con attenzione la buccia dell’arancia raccolta tra l’erba. La superficie è fredda e lucida, cosparsa di pori, il colore intenso e brillante,è caduta insieme ad altre per il forte vento dell'altra notte dall'albero ancora giovane del giardino. Ora il vento ha meno forza, più giù si fa sentire il mare e il forte odore dei pini dal litorale accostati ai binari della ferrovia seminascosta dalla vegetazione. Si sente il rumore del treno come se transita a pochi passi da noi in questo inoltrato pomeriggio di fine Novembre.Sono in compagnia di un amica che non vedevo da tempo e il tempo incede veloce ,conversiamo del più e del meno,dei bei tempi trascorsi insieme, dei nostri viaggi ,un po degli ultimi preoccupanti avvenimenti che accadono e della inquietante congiuntura politica , e dopo due ore così iniziamo a congedarci, si avvicina la sera e ognuno va verso i propri impegni.In realtà credo ci manchi l'aria. Troppi pensieri che non possono essere detti, desideri cancellati in nome della razionalità, nostalgia di cio che volevamo avvenisse, di cio che avremmo potuto essere o potuto diventare, consapevolezza dei nostri limiti nei nostri sguardi riflessi, troppo di tutto. Ora non ci resta che infilarci nei nostri confortevoli piumini ,raccontarci quanto ci abbia fatto piacere rivederci, ci diamo appuntamento a una prossima occasione che sappiamo bene entrambi potrebbe non esserci. Ci riappropriamo in fretta di un'apparenza che ci rassicura e ci permette di stare al mondo, prendiamo un bel respiro ,un bacio sulle guance, un ultimo saluto e ognuno in direzione diversa , anche se così simili. In fondo è facile, basta continuare a respirare.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post