adesso si, è autunno

Pubblicato il da antonio sassano

adesso si, è autunno
adesso si, è autunno

Sono bastati due giorni di vento e qualche ora di pioggia grossa per cambiar faccia al paese. Adesso si, è autunno. L'azzurro non splende più da se, ma riflette per trasparenza una luce che pare essersi allontanata, rifugiata al fondo del cielo oltre l'orizzonte dietro le bellissime nuvole grigio azzurre che fanno da sfondo al profilo della collina e al campanile di Guglionesi. Trà il verde dei campi spiccano i filari di vigne rossastre, nel recinto scendono placidamente le foglie rosse dei cachi, quasi attardandosi ,lasciando i frutti appesi e lucenti nel tramonto come palle che adornano un albero natalizio . Un brivido di freddo non tarda ad invadermi ,ma resto a guardare il cielo che si va scurando e l'ombra che sguscia trà gli alberi come una veste.E mi tornano in mente i tramonti d'autunno di un tempo,per il vero tanto simile a questo, quando mi aggiravo per le strade del paese desolato e senza sole pareva che da un momento all'altro, stesse per abbandonarsi al pianto, e intorno dai campi, improvvisamente, gli uccelli nascosti tra i fitti rami degli alberi si mettevano a trillare forte forte come per ribollarsi, poi di colpo tacevano e si addormentavano, ed io con lo sguardo perso in quel cielo incolore venivo preso da una intollerabile malinconia.

Con tag riflessioni

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post