l'iPhone

Pubblicato il da antonio sassano

​Gli amici sono la cosa più bella del mondo. Ma quasi sempre per dirla in tutta franchezza non servono un gran che, nei momenti più critici si è sempre soli. Si dice che il vero amico si vede nel momento del bisogno ed io sono d'accordo : il suo bisogno.Quando c'hai un problema è bello avere un amico che ti ascolti , e sai che ti dice? Quello che anche tu diresti a lui in una situazione analoga, parole totalmente inutili . Inutili per te chiaro. Quel povero cristo sta la a dirti tutto quello che ti diresti da solo se fossi al suo posto, ossia cose di cui non te ne fai niente, e, superata la soglia del macina pelotas, lui torna alle sue cose, al suo lavoro o se, come sovente accade di questi tempi ,non ha un'impiego, al suo cazzeggio che di certo è ben più interessante delle tue paranoie sulla vita , sull'amore e sulla morte. Ma per che ca**o ci interroghiamo su questi argomenti , oltretutto così dannatamente fuori moda? Credo di sapere il perchè, hanno creato una società nella quale ci hanno forzatamente impiantati e ci hanno indotto sogni, aspettative, velleità. Ma la società è fallita. Niente più bum economico, niente più lavoro sicuro o garantito, niente più diritti. Niente di niente ,solo tasse ,il bel paese di sto ca**o. E intanto imperversano gli iPhone e se non c'hai l'iPhone sei outsider e se sei outsider ti viene la depressione. Allora ? Potevamo cambiare per lo meno le aspettative ,che ci vuole ? Basta bombardarci con pubblicità diverse, che ne so, magari qualcosa che rappresenti il rurale, la campagna, la semplicità. Così tu non ti vedi più a quarant'anni con la casa, la villa, il posto fisso, l'automobile veloce, due figli e il recinto. No magari il recinto è troppo, ma ci siamo capiti. Immagina che bello se la nostra aspettativa fosse di vivere in una casupola di campagna, coltivare piccoli appezzamenti di terra e bere un tuorlo d'uovo appena uscito dal culo di una gallina. Bello vero? Ma che ci guadagnerebbero....Allora meglio creare desideri che la gente non può soddisfare, irrorare così frustrazioni, generare depressioni e false patologie, incitare alla morte, all'inadeguatezza, all'imbarazzo, alla inautenticità.

l'iPhone
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post