restiamo umani

Pubblicato il da antonio sassano

L'idea di poter restare "flessibili" a vita è ormai una formula irrisolta del nostro tempo. Nessuno considera che il malessere della precarietà è frutto della carenza di riflessione, di pensiero, di conoscenza. Il sapere ormai è stato confiscato anche nel linguaggio quotidiano con ripetute e minuziose lezioni sulle "contro-verità" del nuovo a tutti i costi...del rottamare sempre, e comunque 'asfaltando' tutto. Bisogna trovare gente convintamente decisa a cambiare, che non finga di iniziare sempre daccapo, cioè di non cambiare mai; che incominci a togliere la "patina di sporco" e non la "patina del tempo" della nostra Italia.LIBERATO MANZO

restiamo umani
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post